Cavalese: il salotto della val di Fiemme parte II…..la salita al Cermis!

……..Dopo aver visitato il paese e i suoi dintorni (ne parlo qui https://aunviaggiononsidicemaidino.wordpress.com/2017/09/16/in-giro-per-cavalese-trento-il-salotto-della-val-di-fiemme/?preview=true ) , non poteva mancare la salita sul #Cermis!

Si parte di buon’ora a piedi verso l’ingresso della cabinovia, nei pressi del palasport. Fatti i biglietti….pronti a salire!

Gli impianti sono diversi rispetto a quelli operativi in occasione dell’ultima tragedia che ha colpito, purtroppo,  questa cabinovia: i non giovanissimi ricorderanno la vicenda del jet americano che, nel più totale spregio delle regole di sicurezza, passando al di sotto del cavo della funivia, lo trancio’ di netto, provocando la morte di tutte le persone in quel momento a bordo dell’impianto. Una tragedia immane rispetto alla quale non è stata fatta, ancora oggi, pienamente giustizia.

Cercando, però, di mettere da parte i brutti pensieri, saliamo e ci godiamo il meraviglioso paesaggio! Il tempo non è dei migliori ma la vista sulla vallata è, sin da subito, stupenda!

Si prosegue, nell’ultimo tratto, con la funivia per arrivare al rifugio Paion, punto di partenza in quota per le varie escursioni. Li vicino, sereni e beati, riposano degli animali….​

Che dire…..tanta serenità!

Dopo un primo giro di perlustrazione, capiamo come muoverci leggendo le ottime indicazioni in loco sui vari percorsi e partiamo ufficialmente per la nostra mattinata di trekking!

In realta’, siamo in ottima compagnia: siamo diretti ai laghi di Bombasel e pare che questo sia il sentiero più semplice quindi anche più frequentato. Dico pare perché non conosco i luoghi e non vorrei fornire indicazioni errate. Posso, però,  dirvi di non averlo trovato proibitivo; sicuramente impegnativo ma alla portata di ogni persona con un po’ di allenamento.


Arrivati in cima, mi volto e mi trovo davanti uno di quei paesaggi incantati tipici solo dei film…..almeno credevo!


Rimarrei qui per ore: la cosa che piu’ mi ha sorpreso e’ stato…il rumore del silenzio! Dando per scontato che non staro’ dicendo nulla di nuovo per gli appassionati di montagna, per me, cresciuta a mare e salsedine, posso assicurare che la sorpresa e’ stata grande e posso dire di aver vissuto una piacevole emozione! Non siamo assolutamente abituati a quel silenzio…penso sia quanto piu’ vicino ci possa essere in terra al vuoto cosmico….peccato che non tutti apprezzino il momento; c’e’ chi preferisce lanciare gridolini rovinando l’atmosfera…peccato….prometto di tornarci in un periodo meno affollato.

​Dimenticavo….siamo a quota 2278 m! Potremmo continuare ma il cielo sta cambiando e decidiamo di tornare a valle..la prudenza in montagna non e’ mai troppa.

Piccolo brivido in discesa….la cabinovia si blocca. I due minuti piu’ lunghi della mia vita! Momento di panico non indifferente considerando che, in quel momento, eravamo sospesi ad almeno un centinaio di metri da terra! Vi assicuro che in quel caso il mare mi e’ mancato tremendamente! Ma a parte questo, passando da questi luoghi non lasciatevi sfuggire l’occasione di salire sul Cermis: ne vale davvero la pena 😉

Annunci

2 risposte a "Cavalese: il salotto della val di Fiemme parte II…..la salita al Cermis!"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: